Impariamo a guardare a ricercare,
a mettere in dubbio i luoghi comuni,
le abitudini radicate.
A chiederci cosa c'è dietro
a scegliere con consapevolezza.
Impariamo ad agire

La sindrome di Cenerentola

Prima di occuparmi concretamente del "come si cambia"
ho bisogno di arrotolarmi ancora un pochino nelle radici dei miei modelli di pensiero...
non posso farne a meno, son fatta così.

La cosa che più mi ha stupito, allertato, intrigato,
di quello che ho osservato facendo questa ricerca,
è proprio l'impressione netta che il mondo femminile si sia come ..
defilato.... si la parola è giusta... ha smesso di filare
(arte femminile del FARE FILO utile alla creazione)
e se l'è FILATA.

Perchè come ripeto, non mi capacito che quando arrivo
alla radice della casa e delle ECONOMIA DOMESTICA ,
alla radice dei detersivi, trovo i detersivi e non trovo chi li usa!
Allora!!!! Ma che fine hanno fatto le donne!!!!!
Ma non sarò mica l' unica sulla faccia della terra che lava i panni
e non si vergogna di dirlo, e tanto meno si vergogna di andare attorno
a chiedere informazioni e a cercare e creare un modello di eco_consumo utile per tutti???

D'altra parte io sono in una posizione fantastica.
Essendo originaria e stabile in Bergamo, assurgo ad icona di
" piccola vedetta lombarda "
e come tale ora vi racconto un poco cosa è il modello locale di casalinghitudine ....

Alòr... prima di tutto è chiaro e assodato che la donna del terzo millennio,
bergamasca e non, ha da essere ben piazzata nel mondo del lavoro e dello status sociale.
Questo è certo e incontestabile.
Di casalinghitudine proprio non si parla mai.

Ciò nonostante facciamo lo stesso le casalinghe, che piaccia o meno, aiutate o meno.
La casalinghitudine è, anche se non dovrebbe,
sinonimo di cenerentolitudine, nell' immaginario profondo.

Facile capire che le donne del terzo millennio passano sette ottavi della vita lavorando,
gli altri 15 ottavi a fare le pulizie domestiche,
e in qualche anfratto nascosto di questa matematica incomprensibile
a volte riescono anche ad andare a fare shopping,
a farsi la ceretta e la lampada, talvolta vanno in palestra e talaltra a teatro,
che fa molto in.

Il tutto regge, a fatica, perchè all'apparenza pare altro non facciano che
lavorare, shoppingare, palestrare e lampadare,
ma il trucco c'è:

FANNO TEATRO. E' TUTTO TEATRO

In realtà più che tutto fanno le cenerentole, ma non lo ammetterebbero mai ....
I detersivi nelle loro case si usano da soli.
Il bunker casalingo è serrato e inviolabile... pare la stanza di barbablù al femminile...

E FORSE LO E'... VISTO CHE COSI' UCCIDIAMO LA MADRE TERRA

Per esempio, nelle ridenti vallate bergamasche ,
è ben radicata l 'incomprensibile abitudine di vivere in taverna.
Ovvero, si ha una casa meravigliosa a tre piani, con bagni da sogno,
puliti e super_ igienizzati giorno a giorno, cucine ultimo modello e divani spettacolari.
il tutto naturalmente non può essere usato, infatti si vive in taverna, tutti quanti,
ci si lava nella lavanderia della taverna, si mangia in taverna, si ricevono ospiti in taverna,
si sale ai piani superiori solo per andare a letto, con le pattine ai piedi,
senza passare per il bagno che deve rimanere perfetto!

ohhhhhh yeeeessssssssss....

Se non avete mai sentito parlare di questo strano fenomeno,
potreste ora pensare che io stia esagerando.
In realtà stò soprassedendo, che certo non mi metto a sprecare il mio tempo
a spiegarvi nei dettagli tale assurdità mentale. Mi serve solo a riferimento.
Naturalmente la casa è perfetta, in ogni singolo angolo c'è detersione e igiene,
le cose non vengono usate ma miracolosamente vengono pulite e ripulite,
igienizzate e re_igienizzate.
Si utilizza ogni genere di ausilio chimico per pulire e tirare a nuovo
(cose nuove che naturalmente non si possono usare).

Va da sé capire che è un po’ difficile per una donna
che raccoglie questa eredità,
arrivare a pensare che i detersivi sono velenosi e vanno ridimensionati ...
che si può imparare a lavare stirare consumare un po’ meno...
Per noi è già tanto riuscire ad evolversi fino a "USARE LE COSE",
piuttosto che tenerle a vetrina,
naturalmente poi le si puliscono a fondo, ma almeno le si usano.
Lavare meno e con meno efficacia ci espone al rifuto sociale
riservato alle sciattone.
Il teatrino femminile si edifica al di sopra di queste Taverne_valori di base.

Se le donne parlano di detersivo,
è per dimostrare quanto sono accorte e dedite alla pulizia della casa.
Si sfoggiano nuovi prodotti, nuove tecniche,
si elencano ore interminabili di lavori domestici cumulate in orari extra_lavoro.
Sacrificarsi in questo modo fà molto IN ...

Questo serve alla femmina new generation
per essere accettata socialmente.
Serve a dimostrare quanto si è evoluta
dal modello femminile di 50 anni fà, dall'idea di igiene di 50 anni fà.

Considerando che questa pantagruelica fatica si svolge dopo il lavoro e l'accudimento dei figli...
bisogna ammettere che è un macchinario eccezionale ...

E noi Bio_ecologi cosa crediamo? che basti brandire una scopetta
e un detergente alla marsiglia naturale per farla finita ? INGENUI!!!
E' in questi termini che una donna, più o meno consciamente,
dimostra a se stessa e al mondo quanto sia evoluta e raffinata,
accorta, dedita alla famiglia e al lavoro. A modo suo si SACRIFICA per il mondo.

La prova del 9 dovrebbe essere questa :

entri nella casa della donna perfetta del terzo millennio:
vedi lei bella e riposata, sorridente, con i capelli appena sistemati dal parrucchiere,
trucco ben posto ( ahhhhh i trucccchiiiii quelli sempreeeeeee!)
stivale punta lunga e sottile che sembra ti voglia infilare un calcio nel sedere
(ma non lo ammetterebbe mai)
tacco a spillo per completare l'opera,
marito a tono, figli modello,
CASA SPLENDENTE
PRATICAMENTE PERFETTA (la mary poppins del terzo millennio)

IL TUTTO DEVE APPARIRE PERFETTO, SENZA DENOTARE FATICHE ,
Né SPESE DI ALCUN TIPO

SPESE DI TEMPO
SPESE DI FATICA
SPESE DI DENARO
SPESE DI SALUTE

LA SALUTE DELLA DONNA E LA SALUTE DELLA MADRE TERRA
VANNO DI PARI PASSO

SE VUOI CURARE LA TERRA...
DEVI PASSARE ATTRAVERSO LA DONNA...
E CURARE LEI.........

Dulcis in fundo:
negli ultimi 50 anni si è assistito a una evoluzione femminile
spettacolare quanto necessaria:
La Donna ha ripreso il potere che le era stato negato.
A suon di lotte e di fatiche immani si è elevata dal misero rango cui era relegata da centenni
(cenerentola)
ha guadagnato con le unghie e con i denti il suo posto di rilievo nel mondo, nella società,
(principessa al ballo)
dopodichè parrebbe di osservare che le cose siano un pò degenerate  ...
(la principessa s'è mangiata il principe ...)

La donna ha rifiutato completamente il suo ruolo di donna intesa come "donna di antico stampo"
svolge quindi le attività femminile di cura e servizio, di nascosto e a malincuore

Ecco il motivo, secondo me,  per cui ricercando i detersivi
si trovano solo nozioni oggettive e scarne sulle caratteristiche tecniche degli stessi
e nient'altro legato a una filosofia di cura e attenzione,
di femminilità attenta e partecipe, attiva, consigli, escamotage....
ricerche comparative testate nel quotidiano....
non esistono donne che desiderino ritornare a fare le cenerentole entro casa
e se dite loro che con la cenere potrebbero farsi il detersivo biologico
minimo vi tirano dietro gli attrezzi del camino...

Questo lavoro di ricerca e risveglio deve necessariamente essere fatto
dalle donne, con le donne e per le donne.
Sono matematicamente certa che il primo uomo che si azzarda
a dire quello che sto ventilando io nei miei scritti,
minimo viene spellato vivo, senza processo né appello...

Seguì la strada.
Ti porterà dove il fare
si mischia con il mare!